Percorso pagina:


Mostra

A mon povoir
La biblioteca di Francesco Sassetti, banchiere fiorentino
Firenze – Biblioteca Medicea Laurenzana dal 21 giugno 2021 al 6 agosto 2021

La mostra celebra i seicento anni della nascita del Francesco Sassetti, protagonista di una delle più brillanti carriere tra gli uomini d’affari del Rinascimento e appassionato collezionista e committente di manoscritti. Accanto all’arte del cambio, cui fu avviato giovanissimo, Sassetti nutrì anche una profonda passione per i libri. Le ampie possibilità finanziarie e le occasioni frequenti di viaggi d’affari verso le filiali europee del Banco mediceo – del quale fu direttore generale –  gli permisero di collezionare nel corso della vita una prestigiosa biblioteca costituita da oltre 120 manoscritti latini. Vicende ereditarie fecero sì che la collezione entrasse a far parte della biblioteca privata dei Medici e in seguito confluisse nella Biblioteca Medicea Laurenziana.

La mostra si divide in quattro sezioni: nella prima sezione sono esposti alcuni dei volumi più antichi collezionati dal banchiere e provenienti dalla Francia e dall’Italia del Nord: tra questi di particolare rilevanza un esemplare del De Civitate Dei risalente alla seconda metà del X secolo da uno scriptorium della Francia Nord-Occidentale.

Dalla seconda alla quarta sezione sono presenti i manoscritti prodotti all’interno di botteghe fiorentine.

A Bartolomeo Fonzio, suo segretario, è dedicata la prima parte della seconda sezione della mostra: Bartolomeo copiò personalmente per Francesco alcuni manoscritti e intervenne su dei testi con annotazioni marginali, trascrivendovi motti e note di possesso.
Per Sassetti lavorò anche lo scriptor di professione, Niccolò Fonzio, fratello di Bartolomeo, divenuto poi monaco con il nome di Mattia presso il convento camaldolese di Santa Maria degli Angeli.
Infine, Hubertus W., forse di origine transalpina, che lavorò per diverse committenze tra cui Vespasiano da Bisticci, libraio incaricato da Cosimo il Vecchio di costituire la biblioteca di San Marco.
L’ultima parte della mostra è riservata ad altri copisti tra i quali spicca Giovanfrancesco Marzi da San Gimignano, attivo anche per Lorenzo de’ Medici, specializzato nella copiatura dei testi classici, soprattutto latini.
Dall’esame della biblioteca di Sassetti, così come risulta dagli inventari e dai volumi superstiti, emerge un eloquente spaccato dei gusti dell’epoca.

Tutti i codici esposti sono consultabili online sulla teca digitale della biblioteca all’indirizzo mss.bmlonline.it.

 

Mostra in breve

Titolo
A mon povoir. La biblioteca di Francesco Sassetti, banchiere fiorentino

Sede espositiva
Biblioteca Medicea Laurenziana, Piazza San Lorenzo, 9 – Firenze

Durata
21 giugno – 30 luglio 2021

Orario
lunedì – giovedì – venerdì con visite accompagnate ore 10,30 – 11,30 – 12.30
(chiuso sabato, domenica e festivi); per info: didattica@operadarte.net

Biglietto
€ 9,00 + € 1,00 di prevendita – acquistabile mediante il sito della BML e il sito di Vivaticket

Catalogo
Mandragora

Progetto scientifico
Silvia Scipioni

Progetto espositivo
Fabrizio Monaci e Roberta Paganucci

Presentazione multimediale
Simone Falteri; per la biblioteca Laurenziana Eugenia Antonucci

Produzione e gestione della mostra
Opera d’Arte

Ufficio stampa
Biblioteca Medicea Laurenziana
Tel. 055 2937911
b-mela.mostre@beniculturali.it
b-mela.manoscritti@beniculturali.it

Pagina web
Simone Falteri

 


Galleria Immagini




Ministero della Cultura   Direzione Generale Biblioteche e Diritto d'Autore Link al sito unabibliotecaunlibro Internet Culturale. Cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane Cultura Italia, un patrimonio da esplorare

Copyright © Biblioteca Medicea Laurenziana Firenze 2001 – 2021 – Ultimo aggiornamento: 19/04/2021
Scroll Up